La storia del Giardino del Biviere | Azienda Agricola Il Biviere
16432
page-template,page-template-full_width,page-template-full_width-php,page,page-id-16432,qode-quick-links-1.0,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.1.1,vc_responsive
 

La storia del Giardino

Un lago che si è trasformato in un giardino botanico mediterraneo di rara bellezza

Quello che un tempo era un posto desolato, contornato solo da pietre e polvere, è diventato oggi grazie all’amore, alla passione per le piante e alla generosità della terra, un giardino mediterraneo unico e particolare.

Il giardino del Biviere è una porta che ci conduce al nostro mondo interiore, il mondo dell’anima, i cui sensi vengono risvegliati attraverso forme, colori, profumi e simboli.

L’Archivio di Stato di Palermo conserva il documento originale dell’Editto di Re Martino che, nel 1392, concedette in feudo “Il Biviere di Lentini” ad un antenato per parte paterna di Giangiacomo Borghese, oggi proprietario del fondo.

Dal 1393 ad oggi il feudo ha conosciuto varie trasformazioni, tra cui l’opera di bonifica iniziata nel 1930, fino a diventare nel 1968, la dimora di Scipione e Maria Carla Borghese. Dal 2001 Scipione non è più con noi, ma il suo spirito è rimasto vivo e presente tra i colori ed i profumi di questo nostro amato giardino.

testimonianze
visita
shop

Come raggiungerci

–  Prendere l’Autostrada Catania – Siracusa

–  Prendere l’uscita Ragusa – Lentini 

–  Percorrere circa 5 km e girare a destra all’incrocio che conduce a Valsavoia SP 67

  Percorrere circa 2 km fino a quando non si vede un cancello scuro con un’insegna “Le Case del Biviere – Villa Borghese

–  Siete arrivati a destinazione

Mappa Giardino Il Biviere